Bambini a tavola: l’alimentazione corretta per i giovanissimi

Gravidanza: cosa mangiare e cosa evitare?
25 Maggio 2017
Il cibo giusto, nel giusto modo!
22 Giugno 2017

È soprattutto entro i primi 3 anni di vita che il bambino instaura le proprie abitudini alimentari: è quindi importante abituarlo subito ad un’alimentazione sana.

Per abituarlo a mangiare bene dobbiamo aiutarlo a creare una buona relazione con il cibo fin dalla prima infanzia.

Come? Scegliendo alimenti adeguati per le diverse fasce d’età, e imparando a cucinarli e a proporli nella maniera più corretta, anche se giocosa e divertente.

Essenziale, nell’alimentazione dei piccoli, è mantenere un apporto equilibrato tra i diversi alimenti che contengono micronutrienti (vitamine e minerali) e macronutrienti (lipidi, proteine, carboidrati e fibre).

Inoltre, è importante iniziare a seguire sin da subito un’alimentazione prevalentemente ricca di frutta, verdura e legumi, ricchi di vitamine, minerali e fibre, non dimenticando comunque proteine e grassi buoni derivanti da latticini, pesce e carne.

Abituare prima possibile i bambini a nuovi sapori, odori, consistenze e colori proponendo loro cibi sempre nuovi, permetterà di evitare la cosiddetta “neofobia”: la paura o la diffidenza per gli alimenti nuovi che potrebbe indurre i bambini a seguire un’alimentazione monotona e, di conseguenza, carente.
Già a partire da primi anni di vita, infatti, una corretta alimentazione assicura il giusto sviluppo dell’organismo, evita carenze nutrizionali e contribuisce a modulare in meglio alcune malattie come obesità, diabete, ipertensione e malattie cardiovascolari.
In questo giocano un ruolo enorme ovviamente i genitori che, se informati e motivati, possono migliorare le proprie abitudini per diventare buoni modelli per i loro figli ed educarli così a seguire una sana alimentazione.

Infine, è fondamentale che bambini e ragazzi abbiano anche uno stile di vita attivo, incentrato sul movimento che dovrebbe essere per anni un componente dello stile di vita del tutto naturale e istintivo. Movimento libero, gioco all’aria aperta e sport, se svolti regolarmente e abbinati ad una corretta alimentazione sono le basi per mantenere un buono stato di salute: assicurano un corretto rapporto tra peso e statura, riducono stress, ansia e altre problematiche relazionali, migliorano la qualità del sonno e riducono il rischio di sviluppare le patologie del metabolismo.

Quindi, soprattutto nelle belle stagioni, spegniamo tutti i nostri dispositivi, tv, cellulari e pc a cui hanno facilmente accesso, e spingiamo i nostri ragazzi all’aria aperta: movimento, gioco, buonumore, aria pulita e sole non potranno che favorire un umore migliore, un clima familiare più gioioso e l’assunzione di un salutare pasto condiviso.

Scarica Gratis l'Ebook "I tre ingredienti per dimagrire con il metodo Micros"

Grazie!